Trombosi Venosa Profonda (TVP) e i Viaggi

Quando le persone parlano di cose da evitare prima dell’immersione, stare seduti troppo a lungo non è l’unica voce della lista. Quando i subacquei volano in destinazioni da sogno che si trovano a diverse ore di volo, la trombosi venosa profonda (TVP) potrebbe essere un vero problema. La TVP si presenta quando si forma un trombo in una o più vene profonde del corpo, di solito sulle gambe può sfociare in un’embolia polmonare o perfino in un ictus. Con un pò di conoscenza, questa condizione è facilmente identificabile e ancora più importante, evitabile.

I fattori di rischio di una TVP includono un riposo prolungato o l’immobilità, ferite o operazioni, gravidanza, utilizzo di contraccettivi orali o terapie ormonali, obesità, fumo, tumori, malattia cronica infiammatoria intestinale, età (essere oltre i 60 anni), altezza (essere più basso di 160 cm/5 piedi 3 pollici o più alto di 190 cm/6 piedi 3 pollici), familiarità o precedenti personali di TVP e stare seduti per lunghi periodi di tempo, specie durante i voli.

La maggior parte dei casi di TVP apparsi durante i voli aerei si sono presentati entro le due settimane dal volo e si sono risolti in otto settimane. In circa metà dei casi, non ci sono stati segnali prima della formazione del trombo, e molti casi senza sintomi si sono risolti da soli.

Se i sintomi si manifestano iniziano normalmente dal polpaccio e, e se lasciato non curato, si diffonde alla coscia e al bacino in circa il 25 percento dei casi. Una TVP non trattata della coscia e del bacino ha il 50 percento di possibilità di diventare un’embolia polmonare, la complicazione più seria della TVP. Se tu o qualcuno che conosci è a rischio di sviluppare la TVP e dei seguenti sintomi, cercare immediatamente cure mediche.

  • Gonfiore alla gamba, caviglia o piede
  • Dolore al polpaccio che si diffonde alla caviglia o piedi
  • Calore nella zona interessata
  • Un cambio nel colore della pelle a pallida, rossa o blu

Per ridurre i tuoi rischi, evita di stare seduto per periodi troppo prolungati: alzati e cammina in aereo, e se non puoi, fletti o massaggia i tuoi piedi o i muscoli del polpaccio regolarmente. Indossare calze elastiche che aiutano a migliorare il tuo flusso sanguigno e a prevenire trombi. Per ridurre ulteriormente le possibilità di incorrere in una TVP, bisogna esercitarsi regolarmente e restare idratati. Se sei ad alto rischio o sei esposto a multipli fattori di rischio, consulta il tuo medico sui potenziali benefici di prendere delle medicine come l’aspirina che dovrebbe limitare la formazione di trombi. I subacquei a cui è stata diagnosticata una TVP acuta o che prendono anti-coagulanti dovrebbero evitare di fare subacquea finché non venga dato loro il permesso da un dottore.

This post is also available in: en nl fr de ru es

CategorieSenza categoria