Orecchie nei Guai

Scritto dallo Staff DAN

Le lesioni alle orecchie comprendono la schiacciante maggioranza di problematiche mediche da parte dei subacquei. Tutto ciò ha un senso perché mettiamo le nostre orecchie sotto stress durante le immersioni, e questo specialmente accade ai professionisti che vanno su e giù, e dentro e fuori dall’acqua tutto il giorno.

Nel primo metro/quattro piedi di discesa le tue orecchie subiscono il 10 percento di pressione in più di quella in superficie. A due metri/sei piedi questa percentuale raddoppia, e a quattro metri/10 piedi c’è abbastanza pressione da lesionare i timpani, perforare i vaso sanguigni e portare dei liquidi all’interno delle tue orecchie. A parte questo, molti subacquei compensano le proprie orecchie in un attimo, o dimenticano di compensare mentre cercano di star dietro ad altri subacquei durante la loro discesa.

Le lesioni alle orecchie possono avvenire velocemente e senza preavviso, ma dimostrando fermamente l’importanza della compensazione prima  dell’addestramento e più spesso durante, puoi aiutare i tuoi studenti subacquei ad evitare problemi. Rivediamo insieme le ferite alle orecchie più comuni, così da poter dare ai tuoi studenti una “lavata di capo” di giuste informazioni.

Perforazione del Timpano

Una rottura della membrana timpanica, o del timpano, è generalmente il risultato di un fallimento nella compensazione dell’orecchio medio, o di una manovra di Valsalva troppo forzata. La condizione spesso si presenta senza dolore, sebbene la rottura potrebbe dare la sensazione della pressione sull’orecchio. Potrebbero seguire le vertigini. La maggior parte delle perforazioni guariranno spontaneamente entro poche settimane, sebbene in alcuni casi ci sia bisogno di un intervento chirurgico. I fattori come congestioni, addestramento inadeguato, e numero di discese eccessive possono aumentare il rischio della perforazione del timpano nel subacqueo.

Barotrauma dell’Orecchio Interno

Come la perforazione del timpano, un barotrauma all’orecchio interno può essere causato da un insuccesso nella compensazione, o da una manovra di Valsalva inappropriata e aggressiva. Una significativa differenza tra la pressione dell’orecchio esterno e quello medio può causare una sporgenza verso l’esterno della finestra rotonda dell’orecchio, che può causare lesioni dell’orecchio interno senza una rottura. Se la finestra rotonda si dovesse rompere, la perdita di fluido nell’orecchio interno può portare a danneggiare l’udito e gli organi dell’equilibrio, e potrebbe essere richiesto un intervento chirurgico. I subacquei con un barotrauma dell’orecchio medio spesso hanno gravi vertigini, la perdita dell’udito, acufene, una sensazione di pienezza delle loro orecchie, e movimenti degli occhi conosciuti come nistagmo.

Barotrauma dell’Orecchio Medio

Un barotrauma dell’orecchio interno è una condizione in cui la pressione nella cavità timpanica (lo spazio riempito dall’aria nell’orecchio medio) è significativamente più bassa della pressione esterna dell’orecchio, risultando in un conseguente vuoto che fa si che il timpano sporga verso l’interno, fa ingrossare il tessuto dell’orecchio, e il fluido e il sangue dei vasi rotti hanno delle perdite nelle tube di Eustachio durante la discesa. I subacquei con barotrauma dell’orecchio medio generalmente lamenteranno un disagio iniziale che potrebbe aumentare fino a diventare un forte dolore e la sensazione di orecchie chiuse o bloccate.

Baro-paresi Facciale

La baro-paresi del nervo facciale è una paralisi reversibile del nervo facciale dovuto alla crescente pressione nell’orecchio medio, che in alcuni individui può fermare la circolazione al nervo facciale che si trova vicino all’orecchio. Questo può succedere mentre si vola o ci si immerge, e i sintomi di solito includono intorpidimento, formicolio, debolezza, e paralisi facciale. Può capitare anche un cedimento facciale e causare preoccupazione, ma la baro-paresi facciale spesso si risolve spontaneamente. I subacquei che mostrano i sintomi della baro-paresi facciale dovrebbero rivolgersi a un dottore per evitare condizioni più serie.

 

This post is also available in: en nl fr de ru es