PADI Travel™ Può Aiutarti a Vendere Più Viaggi Subacquei

Vuoi iniziare a organizzare viaggi subacquei di gruppo?

PADI Travel può aiutarti a pianificare, organizzare e pubblicizzare i tuoi viaggi in maniera redditizia. Iscrivendoti al Programma Affiliati di Padi Travel, i PADI Dive Centers e Resorts hanno accesso alle migliori tariffe, negoziate da un team locale di esperti di viaggi subacquei. Scopri di più su come il Programma Affiliati può aiutarti nel tuo business e poi  attiva il tuo account Affiliato  oggi.

Inizia leggendo i consigli di cui sotto; consigli che sono fondamentali nell’organizzazione dei viaggi subacquei. Un viaggio ben organizzato invoglia i subacquei a farne degli altri. Qui le otto considerazioni base per aiutarti a pianificare, organizzare e pubblicizzare un grande viaggio:

1 – Seleziona una destinazione appropriata

Come puoi selezionare le destinazioni che entusiasmeranno i tuoi clienti? È semplice – basta chiederglielo – anche informalmente quando vengono in negozio o attraverso sondaggi e newsletter. Le loro risposte sono molto importanti. Sapere quali destinazioni i clienti stanno pensando di visitare ti aiuteranno a decidere se prenotare più una destinazione d’élite ed esotica o se mantenerla più a budget.

La stagionalità è anche un fattore importante perché comanda le condizioni subacquee, le temperature dell’acqua e gli incontri con le specie marine. Se non sei sicuro, utilizza le guide alle destinazioni di PADI Travel che offre una varietà di informazioni per garantirti che tu possa prendere delle decisioni da persona informata.

2 – Prenota il viaggio ben in anticipo

Prenota sempre i tuoi viaggi di gruppo con largo anticipo per avere tutto il tempo necessario per riempirlo. Datti almeno da sei mesi a un anno così da avere più probabilità di prenotare il resort o la barca da crociera da te scelta prima che vengano prenotate. Questo inoltre da ai tuoi clienti il tempo per pianificare e a te abbastanza tempo per pubblicizzare efficacemente il viaggio.

3 – Scegli soggiorni che vadano bene per i tuoi subacquei

PADI Travel ha un’ampia varietà di destinazioni e di pacchetti viaggio che possono andar bene per tutti i budget. Non ti dimenticare di controllare la pagina delle offerte per vedere se c’è qualche offerta speciale. In base ai risultati del sondaggio, seleziona il soggiorno che si addice di più ai tuoi clienti. È importante scegliere delle opzioni che incontrano le necessità dei tuoi clienti, sia in termini economici che di disponibilità delle stanze, in base se avete delle coppie o dei viaggiatori singoli. Se avete dei non subacquei co voi in viaggio, assicuratevi di scegliere opzioni di soggiorno che offrono varietà di attività e intrattenimento per loro.

4 – Gestisci efficacemente la grandezza del gruppo

Quando stai sondando tra i tuoi clienti dove vogliono andare, non ti dimenticare di scoprire quanti sono interessati a partecipare davvero a un viaggio di gruppo. Utilizza questa informazione per stimare la grandezza del gruppo così da non prenotare un numero troppo grande o troppo piccolo sul charter, perché entrambe i casi potrebbero influenzare negativamente la possibilità di far vivere un’esperienza incredibile ai tuoi clienti e che sia anche redditizia per te.

5 – Assicurati che i prezzi includano tutti i costi

Una volta che il tuo viaggio sarà prenotato dovrai decidere il prezzo per i tuoi clienti. Considera tutti le componenti del pacchetto (come i pasti, il volo, escursioni speciali, extra, ecc.) oltre ai tuoi costi personali. Ricordati che il tempo che impiegherai per organizzare il viaggio ha un valore perciò assicurati di venir pagato per il tempo speso a lavorare. Evidenzia sempre le cose in più e gli extra così che il tuo viaggio sia più invitante comparato ad altre opzioni sul mercato.

6 – Promote your trip in a variety of ways

Una volta fatta la tua prenotazione, ci sono molte maniere per pubblicizzarla. Primo, offrila a chi inizialmente ha mostrato un interesse. Dopodiché, puoi:

  • Parlare ai clienti che vengono nel tuo negozio e a coloro che fanno i corsi subacquei
  • Creare dei volantini sul viaggio da portare a casa
  • Pubblicizzare il viaggio in bella vista nel tuo centro subacqueo
  • Aggiungere dettagli sulla homepage del tuo sito web
  • Includere il viaggio in tutte le newsletter che invii
  • Organizzare un evento sulla destinazione per ispirare le persone

7 – Vendi corsi e attrezzatura relativi al viaggio

Dai tre ai sei mesi prima del viaggio, invita i partecipanti presso il tuo centro subacqueo, ad una serata pre-evento, per discutere del viaggio. È il momento perfetto per mostrare i corsi PADI che potrebbero beneficiare al viaggio o consigliare dell’attrezzatura. Questo aumenterà il tuo guadagno e ti permetterà di consigliare al meglio i tuoi clienti con l’intento di avere il massimo dalla loro vacanza. Considera di poter offrire dei pacchetti su qualsiasi corso che i subacquei completeranno durante il loro viaggio.

8 – Tieni i tuoi clienti aggiornati con informazioni importanti

Una volta che il cliente prenota un viaggio, è importante fornirgli delle informazioni scritte del viaggio (incluso il prezzo), un prospetto su quando dovrà pagare il deposito, e sulla data di pagamento del saldo e informarli sulle regole di cancellazione. Allo stesso tempo, chiedi i dati personali fondamentali per il viaggio, come: il nome come appare sul passaporto, il numero di passaporto e la data di nascita.

Per un aiuto per iniziare o per maggiori informazioni, non esitare a contattare PADI Travel su b2b.travel@padi.com. Esperti di viaggi subacquei sono pronti ad aiutarti a organizzare viaggi di gruppo con successo.

Visita PADI Travel.

Aiuta i Subacquei a Ri-Attivarsi

I subacquei sanno quando sono stati  a secco troppo a lungo e sanno che se hanno bisogno di un aggiornamento – tu puoi aiutarli.

Rinfrescare la memoria esercitandosi in acqua, rivedere le informazioni subacquee di base, e cercare di fare un aggiornamento dopo un periodo di inattività sono tutte frasi che i subacquei sentono durante il loro addestramento. È un consiglio importante e non solo per la sicurezza del subacqueo, ma anche per il benessere e il divertimento in acqua. Alcuni subacquei fanno aggiornamenti ogni anno. Per altri, può essere un viaggio imminente in una destinazione esotica che li motiva ad aggiornare le loro abilità subacquee dopo molti anni a secco.

Una delle caratteristiche principali del programma PADI ReActivate®  è che si adatta a chiunque voglia aggiornarsi, sia che sia una rinfrescata annuale o una revisione delle conoscenze o l’aggiornamento delle principali abilità subacquee. ReActivate è un programma comodo, personalizzato e che permette a ciascun subacqueo di progredire secondo il proprio ritmo. Tu offri solo le indicazioni e l’addestramento di cui un subacqueo necessita.

Come si Sviluppa

1. Fai completare ai subacquei un aggiornamento della teoria con il PADI® ReActivate digitale e pianifica sessioni di esercitazioni in acqua, confinate o aperte.

2. Durante il colloquio pre-immersione, controlla il libretto delle immersioni e domanda:

  • Quante immersioni hai fatto, e in quali condizioni o ambienti?
  • Quando e dove hai fatto la tua ultima immersione?
  • Come sono andate le tue ultime immersioni? Cosa ti aiuterebbe a migliorarle?
  • Quali esercizi vuoi praticare?

3. Nel tuo briefing, ricorda ai subacquei di fare un controllo di sicurezza pre-immersione e ripassa le tecniche di entrata ed uscita, se ce ne sono, per il sito di immersione.

4. Osserva i subacquei prima e durante l’immersione, e sulla base di ciò che vedi, fornisci dei promemoria, delle dimostrazioni, delle modifiche e altri rimedi di cui hanno bisogno per ristabilire la padronanza.

5. Nello specifico dimostra e pratica queste abilità:

  • Rimuovere, rimettere e pulire la maschera dall’acqua
  • Praticare l’assetto neutro e l’hovering
  • Rilascio d’emergenza dei pesi
  • Utilizzo alternato della fonte d’aria alternativa durante la risalita
  • Risalita di emergenza controllata nuotando (solo in acque confinate)

6. Fai fare pratica di tutti gli esercizi richiesti durante il colloquio di pre-immersione e aggiungi delle esercitazioni a coloro che consideri sia necessario.

Se a tuo giudizio i subacquei necessitano di fare dell’altro, personalizza l’immersione. Inoltre rendila divertente. I subacquei non devono solo riacquistare fiducia durante le immersioni, ma essere anche entusiasti delle nuove avventure. Ricordati che una buona immersione fa venire voglia di farne un’altra, così potrai offrire ulteriori opportunità subacquee.

Un Subacqueo PADI, che completa sia la teoria che gli esercizi in acqua, ottiene un brevetto sostitutivo con la data del ReActivate. Registrati sul Sito PADI Pros e vai all’ Online Processing Center per richiedere un brevetto sostitutivo. La data del ReActivate può essere esposta su tutti i brevetti PADI di cui i subacquei sono in possesso, inclusa la qualifica di subacqueo di specialità.

Utilizza ReActivate e le tue abilità di guida per aiutare i subacquei a tornare in acqua. Controlla la Guida Istruttore del ReActivate nel tuo Manuale Istruttore PADI e le pagine del ReActivate sulla Guida all’Insegnamento PADI per maggiori dettagli.

I principali corsi PADI in formato digitale espandono la loro portata

Come parte del continuo sforzo da parte di PADI di aumentare i materiali per lo studio autonomo e massimizzare il suo pacchetto di prodotti digitali, stiamo espandendo il numero di lingue offerte per i materiali educativi dei corsi PADI Open Water Diver, PADI Advanced Open Water Diver, Advanced Open Water Diver, Freediver™ ed Enriched Air Diver, permettendo così, ad ancora più studenti nel mondo, di accedere all’esperienza PADI eLearning.

La subacquea è uno sport/passatempo/mania che cancella i confini, unisce culture e raduna persone da ogni parte del mondo in modo che si godano l’ambiente subacqueo. Queste persone, però, hanno bisogni diversi e, cosa importante, parlano lingue diverse. Quando crea i propri prodotti eLearning, PADI tiene ben presente questo fattore.

Grazie ad un pacchetto di corsi base in formato digitale facile da acquistare, scaricare e usare, l’organizzazione PADI permette ai suoi subacquei di accedere sempre più facilmente ai materiali educativi. Ora, questi materiali sono disponibili in un numero di lingue mai visto prima, rafforzando il concetto che PADI è veramente il modo con cui il mondo impara ad immergersi.

What’s new?

  • PADI Open Water Diver – Il corso Open Water Diver è ora disponibile in sette nuove lingue: ceco, croato, greco, ungherese, indonesiano, russo e turco.
  • PADI Freediver– 11 lingue in più: arabo, cinese (semplificato e tradizionale), olandese, francese, tedesco, italiano, giapponese, portoghese, spagnolo, e coreano. Thailandese e russo in arrivo.
  • PADI Enriched Air Diver – 22 lingue: Inglese, Arabo, Danese, Olandese, Francese, Finlandese, Tedesco, Greco, Italiano, Giapponese, Coreano, Norvegese, Portoghese, Russo, Spagnolo, Svedese; prossimamente, i materiali saranno disponibili in Cinese (semplificato e tradizionale), Indonesiano, Tailandese, Ebraico e Polacco.
  • Advanced Open Water Diver – Sette nuove lingue: inglese, tedesco, francese, olandese, spagnolo, cinese tradizionale e arabo.

Important to note:

  • La PADI Library App rifletterà questi cambiamenti. Se, nelle loro impostazioni, i subacquei hanno attivato gli aggiornamenti automatici, la app si aggiornerà di conseguenza. Se no, dovranno accertarsi di farlo manualmente.
  • Nota per i PADI Dive Center/Resort: nel vostro account, per riflettere i corsi e le lingue offerte, accertatevi di aggiornare le preferenze eLearning.
  • I link associati sono ora universali e non sono specifici per ogni corso. Dopo aver cliccato il link associato, lo studente vede l’impostazione predefinita di tutti i corsi e lingue. Per questa ragione, assicurati di aggiornare le preferenza dell’eLearning nel tuo account e deseleziona i corsi e le lingue di cui non hai bisogno.
  • C’è ora un’email dell’eLearning che avvisa del completamento del corso nel momento in cui lo studente finisce il suo esame finale (eLearning dell’Open Water e dell’Enriched Air) e che sono associati a te. Tutti i membri riceveranno automaticamente questi avvisi ma puoi disattivarli dalle preferenze dell’eLearning se preferisci.

Rimanete sintonizzati: presto ci saranno altri aggiornamenti per quanto riguarda l’esperienza eLearning.

Instructor Development Update del 2019

Siamo felici di invitarti a far parte di uno degli eventi che avranno luogo in EMEA nel 2019 riguardanti l’Instructor Development Update. Questi eventi copriranno il curriculum dell’IDC revisionato, in attesa del lancio che avverrà verso fine anno.

Questi eventi live ti daranno l’opportunità di essere totalmente aggiornato sugli ultimi cambiamenti di standard dell’Instructor Development Course revisionato, e forniscono una visione più ampia degli emozionanti sviluppi di PADI pianificati per il 2019 e oltre. Come PADI Course Director partecipare a uno di questi eventi ti abiliterà a insegnare il curriculum dell’IDC revisionato, quando verrà lanciato a fine 2019. I posti per partecipare a questi eventi sono limitati e tutti gli IDC Staff Instructors, Master Instructors e Course Directors sono i benvenuti. Questo programma darà i requisiti come Active Status Course Director e conterà anche come credito per il seminario per fare domanda per diventare Master Instructor e CDTC.

Questo Aggiornamento copre i seguenti temi:

  1. Novità Standard e Curriculum
  2. Materiali Digitali e eLearning Revisionati
  3. Cambiamenti del Knowledge Development Evaluation
  4. Cambiamenti del Confined and Open Water Evaluation

 Date e luoghi sono elencati qui sotto

DataLuogoPrezzo (+IVA dove applicabile)
3 Marzo 2019Dubai, UAE£157
21 Marzo 2019Sliema, Malta176 Euro
22 Marzo 2019Madrid, Spagna176 Euro
30 Marzo 2019Lisbona, Portogallo176 Euro
22 Aprile 2019Hurghada, Egitto£157
24 Aprile 2019Dahab, Egitto£157
28 Aprile 2019Santa Margharita, Italia176 Euro
29 Aprile 2019Copenhagen, Danimarca176 Euro
18 Maggio 2019Amsterdam, Paesi Bassi176 Euro
22 Maggio 2019Paphos, Cipro176 Euro
30 Maggio 2019Lanzarote, Isole Canarie176 Euro
30 September 2019Mosca, Russia£157

 Fai la registrazione completando questo modulo di registrazione e rimandalo a id.emea@padi.com. Fornisci cortesemente un numero di telefono dove poterti chiamare per raccogliere i dettagli del pagamento telefonicamente.

Non puoi farlo in queste date? Non ti preoccupare – sarà disponibile un aggiornamento online verso fine 2019!

** Non sei un IDC Staff Instructor? Contatta il Training Department per scoprire come diventarlo.

Specialità PADI “invernali”

Esistono corsi di Specialità PADI che sono particolarmente adatti ai mesi invernali, analizziamone alcuni molto divertenti a cui partecipare durante la stagione fredda: ICE DIVER, DRY SUIT DIVER, PPB – MASSIMA ESECUZIONE DELL’ASSETTO.

ICE DIVER: se vi attirano scenari veramente insoliti, il corso per immergervi sotto il ghiaccio è adatto a voi! Avrete la possibilità di giocare con le vostre stesse bolle su un soffitto di ghiaccio e di vedere giochi di luce veramente unici. Imparerete a lavorare in squadra apprendendo quali sono i ruoli e le responsabilità dei subacquei e del personale di supporto fuori dall’acqua; utilizzerete attrezzature di sicurezza, procedure e comunicazioni speciali che sono indispensabili nell’Ice Diving. Rivolgetevi al vostro istruttore PADI per maggiori dettagli; per i mesi di Febbraio e Marzo alcuni nostri Course Director hanno organizzato eventi di supporto per tenere corsi PADI Ice Diver a livello studente ed istruttore:

Stefano Busca (evento ICE 8/9/10 Febbraio): ste_ba88@libero.it – Davide De Lorenzi (evento ICE 8/9/10 Marzo): dav.delorenzi@gmail.com – Roland Ranzi (evento ICE 15/16/17 Marzo) sportdiver@sportdiver.it

DRY SUIT DIVER: un corso veramente utile perché vi consentirà di immergervi “all’asciutto” e quindi di poter allungare la vostra stagione subacquea! Imparerete a capire quali sono le mute stagne ed i sottomuta più adatti alle vostre esigenze e ad indossare e togliere questa nuova attrezzatura; scoprirete come padroneggiare l’assetto usando la vostra muta stagna. Rivolgetevi al vostro istruttore PADI per maggiori dettagli, spesso negozi e diving center offrono anche la possibilità di provare diverse mute stagne durante veri e propri “dry suit days”.

PPB – MASSIMA ESECUZIONE DELL’ASSETTO: quando vi immergete conta divertirsi! Avere un assetto ottimale e consumare meno significa poter godere maggiormente dell’immersione; immaginate di osservare in perfetto assetto neutro la vita acquatica che vi circonda. Il corso PPB – Massima Esecuzione dell’Assetto insegna tutto ciò, imparando a fare hovering in verticale o orizzontale. Potrete effettuare tale corso anche nell’acqua termale di Y-40, la piscina più profonda del mondo, affinando al meglio le tecniche dell’assetto grazie al grande specchio che si trova sott’acqua. Potrete lavorare a lungo su posizionamento e distribuzione della zavorra, trim, microregolazioni dell’assetto, idrodinamicità, hovering. Rivolgetevi al vostro istruttore PADI per maggiori dettagli.

Non ci resta che dire… BUON DIVERTIMENTO!

Training Bulletin Live Primo quarto 2019

Qui sotto potete trovare le date per il prossimo Training Bulletin Live Webinar:

Come sempre, discuteremo gli ultimi cambiamenti di standard e forniremo consigli e altre informazioni sugli aggiornamenti e su come integrarli nei vostri corsi. Inoltre, vedremo insieme i nuovi prodotti e forniremo alcuni consigli commerciali e promozionali.

Tedesco04/02/2019https://attendee.gotowebinar.com/register/8373485129000840963
Inglese05/02/2019https://attendee.gotowebinar.com/register/7655798703495079938
Francese06/02/2019https://attendee.gotowebinar.com/register/2086508426150257153
Olandese07/02/2019https://attendee.gotowebinar.com/register/7720034371787905027
Greco11/02/2019https://attendee.gotowebinar.com/register/330889622980117762
Polacco12/02/2019https://attendee.gotowebinar.com/register/4044895865516850947
Portoghese13/02/2019https://attendee.gotowebinar.com/register/6331410561089540610
Scandinavo14/02/2019https://attendee.gotowebinar.com/register/7080753024490919171
Italiano15/02/2019https://register.gotowebinar.com/register/7537944252772899330
Arabo19/02/2019https://attendee.gotowebinar.com/register/4896679828545072897
Spagnolo 19/02/2019https://register.gotowebinar.com/register/6384882010973893377
Turco20/02/2019https://attendee.gotowebinar.com/register/7889411940892748290
Russo21/02/2019https://attendee.gotowebinar.com/register/1271617479578303746

Se avete domande riguardo al webinar, potete inviare un’email a training.emea@padi.com. Vi aspettiamo numerosi!

E’ pronto il calendario degli appuntamenti EFR Instructor Trainer 2019!

Siamo lieti di annunciarvi che è stato pubblicato il calendario degli appuntamenti EFR Instructor Trainer per il 2019.

Il corso EFR Instructor Trainer comprende una parte di apprendimento autonomo online, seguita da una giornata dedicata allo sviluppo delle conoscenze e all’addestramento interattivo condotti nelle date sottoelencate. Questo programma autorizza i candidati che lo superano con successo a promuovere e condurre corsi EFR Instructor, rendendolo particolarmente utile per chi lavora presso PADI Instructor Development Center o per chi è coinvolto nel processo IDC.

Parigi, Francia15 gennaio 2019Francese
Düsseldorf, Germania19 gennaio 2019Tedesco
Bristol, Regno Unito19 febbraio 2019Inglese
Varsavia, Polonia28 febbraio 2019Polacco
Sliema, Malta09 marzo 2019Inglese
Jeddah, Arabia Saudita09 marzo 2019Arabo/Inglese
Mauritius14 marzo 2019Inglese
Johannesburg, Sudafrica24 marzo 2019Inglese
Atene, Grecia31 marzo 2019Inglese
Lisbona, Portogallo31 marzo 2019Portoghese
Aiguablava, in Spagna14 aprile 2019Spagnolo
Hurghada, in Egitto21 aprile 2019Inglese
Dubai, Emirati Arabi Uniti29 aprile 2019Inglese
Tenerife, Spagna24 maggio 2019Inglese
Lanzarote, Spagna29 maggio 2019Inglese
Stoccolma, Svezia02 giugno 2019Scandinavo
Helsinki, Finlandia09 giugno 2019Inglese
Copenhagen, Danimarca16 giugno 2019Scandinavo
Bern, Switzerland 16 giugno 2019Tedesco
Eindhoven, Paesi Bassi23 giugno 2019Inglese
Bristol, Regno Unito09 settembre 2019Inglese
St Raphael, Francia28 settembre 2019Francese
Cabo de Palos08 ottobre 2019Spanish
Jeddah, Arabia Saudita12 ottobre 2019Arabo
Lecco, Italia02 novembre 2019Italiano
Bergen, Norvegia03 novembre 2019Scandinavo
Kuwait03 novembre 2019Arabo/Inglese

I prerequisiti per partecipare ad uno di questi eventi includono:

  • EFR Primary / Secondary Care Instructor
  • EFR Care For Children Instructor
  • Aver emesso 25 certificazioni EFR o aver condotto 5 diversi corsi EFR

Potete richiedere l’iscrizione al corso EFR Instructor Trainer completando il modulo apposito e inviandolo all’indirizzo indicato sul modulo stesso –

Da gennaio a maggio – Da giugno a dicembre

Trombosi Venosa Profonda (TVP) e i Viaggi

Quando le persone parlano di cose da evitare prima dell’immersione, stare seduti troppo a lungo non è l’unica voce della lista. Quando i subacquei volano in destinazioni da sogno che si trovano a diverse ore di volo, la trombosi venosa profonda (TVP) potrebbe essere un vero problema. La TVP si presenta quando si forma un trombo in una o più vene profonde del corpo, di solito sulle gambe può sfociare in un’embolia polmonare o perfino in un ictus. Con un pò di conoscenza, questa condizione è facilmente identificabile e ancora più importante, evitabile.

I fattori di rischio di una TVP includono un riposo prolungato o l’immobilità, ferite o operazioni, gravidanza, utilizzo di contraccettivi orali o terapie ormonali, obesità, fumo, tumori, malattia cronica infiammatoria intestinale, età (essere oltre i 60 anni), altezza (essere più basso di 160 cm/5 piedi 3 pollici o più alto di 190 cm/6 piedi 3 pollici), familiarità o precedenti personali di TVP e stare seduti per lunghi periodi di tempo, specie durante i voli.

La maggior parte dei casi di TVP apparsi durante i voli aerei si sono presentati entro le due settimane dal volo e si sono risolti in otto settimane. In circa metà dei casi, non ci sono stati segnali prima della formazione del trombo, e molti casi senza sintomi si sono risolti da soli.

Se i sintomi si manifestano iniziano normalmente dal polpaccio e, e se lasciato non curato, si diffonde alla coscia e al bacino in circa il 25 percento dei casi. Una TVP non trattata della coscia e del bacino ha il 50 percento di possibilità di diventare un’embolia polmonare, la complicazione più seria della TVP. Se tu o qualcuno che conosci è a rischio di sviluppare la TVP e dei seguenti sintomi, cercare immediatamente cure mediche.

  • Gonfiore alla gamba, caviglia o piede
  • Dolore al polpaccio che si diffonde alla caviglia o piedi
  • Calore nella zona interessata
  • Un cambio nel colore della pelle a pallida, rossa o blu

Per ridurre i tuoi rischi, evita di stare seduto per periodi troppo prolungati: alzati e cammina in aereo, e se non puoi, fletti o massaggia i tuoi piedi o i muscoli del polpaccio regolarmente. Indossare calze elastiche che aiutano a migliorare il tuo flusso sanguigno e a prevenire trombi. Per ridurre ulteriormente le possibilità di incorrere in una TVP, bisogna esercitarsi regolarmente e restare idratati. Se sei ad alto rischio o sei esposto a multipli fattori di rischio, consulta il tuo medico sui potenziali benefici di prendere delle medicine come l’aspirina che dovrebbe limitare la formazione di trombi. I subacquei a cui è stata diagnosticata una TVP acuta o che prendono anti-coagulanti dovrebbero evitare di fare subacquea finché non venga dato loro il permesso da un dottore.

Pensa da Subacqueo Quando ti Immergi su un Relitto

I corsi PADI® Open Water Diver e Advanced Open Water Diver sono alla base dell’insegnamento della subacquea: sono quei corsi dove attraverso delle simulazioni subacquee viene insegnato a prendere le giuste decisioni. Insegnerai a subacquei di tutti i livelli, e puoi costruire da qui simulando delle situazioni subacquee inerenti al corso che stai insegnando, e a fare domande che li aiutino a pensare da subacquei nel valutare la situazione e fargli condividere le loro decisioni con te. Questo ti aiuta a valutare se ciò che è stato insegnato è stato capito e a vedere come mettono in pratica ciò che hanno imparato. È una maniera ottimale di allenare la capacità di prendere delle decisioni ponderate e personali. In questo modo, la simulazione incentiva lo studente a usare il buonsenso nel decidere se entrare in un relitto con il corso di Specialità PADI Wreck Diver.

Entrare in un Relitto

Quando un subacqueo vuole visitare l’interno di un relitto, il – processo decisionale – fondamentale parte con l’accertarsi che ci sia sempre un’uscita di sicurezza. Questo significa che bisogna essere in grado di trovare la via verso l’uscita, ed essere in grado di gestire qualsiasi situazione di emergenza che potrebbe incorrere nel frattempo in un ambiente chiuso. I metodi di entrata in un relitto includono due sistemi: passaggio o penetrazione.

  • Swim-throughs (passaggio) – In un passaggio, il subacqueo entra attraverso un’apertura ed esce attraverso un’altra. In un passaggio base, il subacqueo deve essere sempre in grado di vedere i due punti di entrata e di uscita verso le acque aperte sfruttando la luce naturale. Il percorso tra loro dev’essere libero da possibili ostacoli, grovigli o sedimenti. La combinazione della distanza dal punto di uscita fino ad arrivare in superficie non dovrebbe superare i 40 metri/130 piedi per gli Advanced Open Water Divers e i livelli superiori, e in altre circostanze la distanza dovrebbe eguagliare la profondità per la quale il subacqueo è stato brevettato.
  • Penetrazioni – In una penetrazione, il subacqueo entra per più di pochi metri/piedi nel relitto con l’intenzione di ritornare al punto d’entrata, sia perché non ci sono uscite o perché il subacqueo non è sicuro che ce ne sia una. Il subacqueo potrebbe andare oltre il punto di entrata che è ancora chiaramente visibile e deve seguire una cima per assicurarsi un ritorno sicuro verso l’uscita. Il percorso dev’essere illuminato e libero da ostacoli, grovigli o sedimenti. Così come per i passaggi, la distanza verso l’uscita e la la superficie non deve superare i 40 metri/130 piedi.

Usare il Buonsenso

Qualunque situazione necessita di una decisione ragionata e di buonsenso. Le risposte alle seguenti domande possono aiutare a prendere delle decisioni appropriate:

  • Sono le uscite abbastanza grandi da permettere al mio compagno e a me di nuotare da parte a parte?
  • Quanta luce c’è? È abbastanza da essere sempre in grado di vedere la luce dell’uscita?
  • C’è qualcosa abbastanza grande da poter essere considerato un ostacolo pericoloso?
  • Ci sono abbastanza sedimenti da poter potenzialmente oscurare la mia visione nella misura necessaria da non vedere la via d’uscita?
  • Per la distanza massima pianificata, è l’uscita più prossima abbastanza vicina da permettermi di lasciare il relitto e con tempo in abbondanza da poter gestire un’ emergenza?

Inoltre arrivare alla decisione dipende dall’esperienza, l’addestramento, l’abilità e l’attrezzatura del subacqueo. Due subacquei diversi che visitano lo stesso relitto possono prendere due decisioni totalmente diverse ma altrettanto appropriate. Ad esempio, i subacquei con poca esperienza su relitti che entrano in un ambiente sedimentoso, si troverebbero in un ambiente con poca visibilità creando un potenziale problema. Un subacqueo addestrato a pinneggiare in modo da non creare sospensione potrebbe non avere problemi in ambienti con sedimenti. Un subacqueo con un assetto perfetto e con abilità a regolare i propri movimenti in acqua può passare facilmente attorno a un ostacolo cosa che potrebbe risultare impegnativa per un subacqueo con meno abilità.

Avere buonsenso nel prendere decisioni permette i subacquei con più esperienza e più addestramento ad andare oltre alcune regole di penetrazione. Un subacqueo con un addestramento tecnico, come addestramento in grotta, dove è incluso un utilizzo efficace delle luci appropriate, sarà in grado di lavorare in aree dove non arriva la luce del sole.

Quando insegni il corso di Specialità PADI Wreck Diver , guida i tuoi subacquei a pensare da subacquei e a prendere le giuste decisioni riguardo la penetrazione dei relitti, in base alle specifiche condizioni del relitto, il loro addestramento e la loro esperienza. Applica simili esempi di attività decisionale in tutti i corsi in base al livello del subacqueo, l’ambiente e il tema del corso.

Fai riferimento alla Guida dell’Istruttore sul PADI Wreck Diver (Prodotto 70232) per informazioni su questo corso subacqueo di specialità.

Una versione di questo articolo è apparsa originariamente nel Terzo Trimestre dell’edizione del The Undersea Journal® del 2018.

Our Unshakeable Foundation

Amid everything the PADI® organization does in a rapidly changing world, we need to always build on the foundation for everything the PADI family does. It’s what John Cronin and Ralph Erickson laid down first when they established PADI in 1966, it’s our foundation today and it will carry us into the future. That foundation is, of course, education: diver training. What we teach and how we teach have, will and must continue to change. But, that we teach will never go away. It can’t, because it’s not what we do, but who we are.

Training is PADI’s foundation, but the heart of it is not the PADI System, eLearning, instructor cue cards and the like. These are powerful modern tools, but in 1966, several years before all of these existed, you could take PADI courses and earn PADI certifications because our training foundation was already there, entrusted where it is today – in the hands of you and your fellow PADI Instructors, Assistant Instructors and Divemasters. Without you, the PADI System – the best education system in diving by a long shot – can’t do what it does so well, much as a Steinway piano can’t sound like a Steinway without a master at its keys.

Even with all the innovations in instructional technology, such as the rise of artificial intelligence and dynamic online learning systems, human teachers still bear the weight of the best education. Innovations are important to keep PADI training relevant in today’s dynamic, personalized online world, but you still need great instructors to have great training. As American author William Arthur Ward explained it: “The mediocre teacher tells. The good teacher explains. The superior teacher demonstrates. The great teacher inspires.”

That describes the PADI family – more than 130,000 people who inspire others to learn, to dive and to care. Together we motivate divers to rise to new challenges, to have underwater adventures, to heal and help others with scuba, and to protect our fragile world. PADI Course Directors shape the future by passing our collective -wisdom to a rising generation of dive leaders, who will in turn inspire divers to do things we have not even imagined yet. Everything the global PADI organization does today has its roots in training, and that training has its roots in you, me and the rest of the PADI family.

Aristotle said, around 2,300 years ago, “Educating the mind without educating the heart is no education at all,” and that hasn’t changed – the PADI family doesn’t “teach diving”; we educate the heart and transform lives. That’s what makes PADI’s training foundation solid.

Good luck, good teaching and good diving,

Drew Richardson Ed.D.
PADI President and CEO

This article originally appeared in the 4th Quarter edition of The Undersea Journal.